Jean de Neuville

Traduzione

Di amore mi lamento, non so con chi
ma nessuno la può condannare;
​sovente mi fa penare e soffrire,
pensare, digiunare e vegliare.
Certo mi dovrebbe consolare
la dolce cosa di cui io sono,
e se mai conobbi il suo franco cuore,
deciderà di aiutarmi.

Pagine